È stata un’edizione tutta speciale quella della Festa dei Bisi di Baone 2020: iniziata in pieno lock-down da coronavirus, la “festa a casa tua” ci ha permesso di far gustare i bisi di Baone a centinaia di persone, prima attraverso le consegne a domicilio dei bisicoltori e dei ristoratori, e poi appena è stato possibile, con i ritiri di persona e le prime aperture dei ristoranti.

Tanti amici ci hanno raggiunto “online” con i loro saluti, le ricette, le idee: il nostro grande grazie va a Laura Ferrari, ai Joe Dibrutto, ad Andrea Cesaro “Cheff”, alla cuoca Iva e ai tantissimi follower dei nostri canali social. Alessia e Stefano di Trekkin2thewild ci hanno portato tra i sentieri di Baone alla scoperta dei Bisi e di chi li coltiva con amore, fatica e maestria.
E poi i bambini delle scuole di Baone ci hanno deliziato con gli spaventapasseri creati assieme alle loro famiglie e raccontati con splendidi video, per rinnovare “a distanza” la tradizione di colorare la nostra amata piazza di Baone.

Una festa diversa dalle 21 edizioni precedenti, ma non per questo più povera, perché non sono mai mancati i due ingredienti fondamentali: i BISI di Baone e la nostra voglia di fare FESTA.

L’impegno ventennale per far si che la Festa dei Bisi non fosse una semplice “sagra” in cui venire a mangiare, ha portato i suoi frutti in un tempo di quarantena e limitazioni, nel quale siamo riusciti ad assaporare e gustrare ancor di più un prodotto speciale della nostra terra e del nostro territorio.

Un grazie reciproco ai tre organizzatori della Festa: la Pro Loco di Baone, il Comune di Baone e l’associazione Bisi & Bisi. E un grazie speciale ai nostri volontari e collaboratori, che in modi diversi e fantasiosi hanno realizzato la 22a Festa dei Bisi di Baone. Infine, grazie a Sesa e BancaPatavina: gli sponsor che hanno creduto e sostenuto questa edizione della Festa dei Bisi di Baone.

Recommended Posts